Make your own free website on Tripod.com

 

 

 

BACK PALAZZI TN

 

PALAZZO DAL MONTE

 

PALAZZO STORIA

 

PALAZZO AFFRESCHI

 

PALAZZO COLICO

 

 PALAZZO SARACINI

 

PALAZZO CAZUFFI

 

 FONTANA TN

 

TRIDENTUM PICTA

 

 CASA BALDUINI

 

PALAZZO SALVADORI

 

AFFRESCHI VOTIVI 1

 

 AFFRESCHI VOTIVI 2

 

 VIA DELLE ORNE

 

 PALAZZO ZELGHER

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TRENTO - AFFRESCHI  VOTIVI  2   right

a Trento

 

 

Sulla base di queste considerazioni, gli esempi si presentano, secondo una successione non fotografica bensì cronologica.Casa Bazzani ne è un tipico esempio, situata al Cantone, porta un affresco, la Pietà, di Martino Teofilo Polacco. Di questo pittore si conservano sulle facciate di trento tre opere: un'Annunciazione, una Pietà sovrastata da una Meridiana ed un'altra Meridiana. Pittore di corte prima a Trento presso il Principe Vescovo Carlo Gaudenzio Madruzzo ( 1600 - 1629 ) e più tardi ad Insbruck presso i reggenti del Tirolo, Polacco incarna il << tipo >> dell'artista artigiano controriformista. La tematica delle sue opere è quasi esclusivamente religiosa, in perfetta sintonia con lo spirito dei tempi e con le esigenze dei 

suoi mecenati. L'affresco dell'Annunciazione è inserito nella lunetta del portale principale della Basilica di Santa Maria Maggiore. La chiesa costruita nel 1520 - 1524 per ordine di Bernardo Cles da Antonio Medaglia sul luogo della preesistente pieve di Santa Maria ad Nives, ha subito diversi interventi. La facciata, rifatta nel 1901, è adornata da un fastoso portale a doppia fornice sovraimposto, volito da Cristoforo Madruzzo nel secondo quarto del XVI secolo per questo detto << madruzziano >> a distinguerlo dal portale << clesiano >> posto sul fianco meridionale. Oltre all'Annunciazione nella lunetta, il Polacco, in questa chiesa ha affrescato anche il catino absidale. Le due opere sono presumibilmente coeve e vanno inserite nel primo ventennio del XVII secolo, ovvero nel corso 

 

del soggiorno trentino del Polacco. Gli affreschi del catino absidale sono stati restaurati recentemente. L'annunciazione invece ripulita nel secolo scorso, si trova in avanzato stato di deperimento, accentuatosi oltremodo in questi ultimi decenni. Altre sue Annunciazioni sono conservate a Bressanone, nella chiesa della Madonna del Chiostro, a Insbruck, nella Holkircke e a Rovereto sopra una facciata di una casa privata. Molto più nota è la pietà sulla facciata Gotica  - Veneziana di casa Bazzani al Cantone ( via Manci  n°87 - foto sopra ). La Madonna Addolorata che tiene il corpo di Cristo sulle ginocchia, è circondata dalle figure di S.Giovanni Evangelista, Nicodemo, Maria Maddalena e una pia donna. La scena è inserita in un'ampia cornice architettonica, anch'essa a fresco, composto da un basamento con al centro lo stemma inquartato Madruzzo - Trento sormontato dal cappello cardinalizio e, sorretta da colonne da una cimosa colorata, dalla riproduzione del velo della Veronica. Sopra tutto c'è una meridiana policroma con lo stilo infisso in mezzo ad un sole radioso. Due cartigli paralleli contengono i numeri rispettivamente in cifre arabe e romane. L'affresco è stato ripulito e consolidato da L.Ferrai nel 1980, quando però era irrimediabilmente danneggiato.

 

TRIDENTUM PICTA  ENIO HOME PAGE INDICE DI  RIFERIMENTO   

 
  

  Return to Top    

Antonio@Enio